BAMBINI

Basta con il solfeggio!

L'imitazione è alla base del processo d'apprendimento umano fin dai primi giorni di vita: come un bambino impara a parlare ascoltando e ripetendo le parole dette dai genitori, così impara a suonare ascoltando e ripetendo una melodia, un ritmo o una composizione musicale attraverso l'utilizzo di diverse tecniche: l'imitazione diretta dal maestro, l'imitazione ed il confronto con i compagni di studio, l'utilizzo di registrazioni e video didattici.

VAI AI CORSI

Ricordo ancora il mio primo approccio con la Musica: mio padre mi portò dal migliore insegnante di violino di Milano, voleva per me il massimo. Ci presentammo in cima ad un attico dove una signora gentile ci accolse, dicendo con fare pomposo e confidente, quasi fosse per noi un onore: "il Maestro è in ritardo, potete aspettare in salotto".
Il Maestro aveva uno sguardo severo, diverse rughe sulla fronte ed una voce profonda… per un bambino di 7 anni che desidera semplicemente "suonare il violino" una bella prova da affrontare…
La prima domanda: "Sai che cos'è il pentagramma?"
Panico… Lo sapevo, ma la domanda era posta da un piano superiore al mio, troppo distante… e se avessi sbagliato? decisi di tacere… Silenzio…
"Bene: che differenza c'è fra una breve ed una semibreve?" - incalzò il Maestro
Doppio panico… il Maestro, intuita la mia timidezza, iniziò a parlare con mio padre.
"Caro Signore, se vuole affidarmi il ragazzo sappia che gli sarà richiesto un impegno di 3, 4 ore al giorno, tanto per iniziare. Dovrà seguire un corso di teoria e solfeggio per almeno un anno prima di poter prendere in mano il violino, dopodiché sarò ben felice di iniziare il fanciullo alla tecnica del violino."
Arabo.
Per me.
Immagino anche per mio padre, ai tempi.
Ricordo il calore sulle guance, ed i miei sogni di suonare il violino che si sbriciolavano come foglie secche al sole… possibile che il mio "slancio sincero" si frantumasse in quel modo… con la pelle calda dalla vergogna e dalla voglia di uscire da quello studio triste?
Salimmo su un taxi… mio padre, uomo intelligente, capì subito tutto: lasciò sbollire la rabbia e mi portò da un nuovo Maestro… la prima cosa che fece Fernando fu mettermi in mano un violino ed un archetto.
La prima cosa che mi disse: "Ora Suoniamo!"
Sono passati più di 30 anni… sono diventato un musicista, di quelli che "amano la Musica"… di quelli che pensano che la Musica sia un modo per esprimere la gioia di vivere… di quelli che sono convinti che la Musica sia qualcosa che possa rendere migliore la vita.
Nel frattempo ho imparato a conoscere il pentagramma, la breve e la semibreve sono mie amiche intime che chiamo per nome ogni giorno… non sono nozioni… sono allegre compagne che allietano la mia vita e quella di milioni di persone…
Le conosco perché qualcuno mi ha insegnato ad ascoltarle, a riconoscerle e a riprodurle.
Poi
Ho scoperto come sono fatte, come si scrivono e perché si chiamano così.
La teoria.
E' una conseguenza della Musica.
Questo avviene nella Scuola di Musica di cui sono direttore: SI FA MUSICA, FIN DAL PRIMO GIORNO!
La Teoria sarai Tu a scoprirla, nota per nota, sorriso dopo sorriso.

Vieni a trovarci: sarà un piacere mostrarti e farti provare lo strumento musicale che vuoi suonare!

:-)

il direttore della Nuova Scuola di Musica di Cantù
GIORGIO MOLTENI